Storia

La città di Urbino nacque in epoca romana con il nome di Urvinum Metaurense e fu un importante centro, a livello politico e strategico, già nel VI secolo a.C., durante le Guerre Gotiche.

Urbino divenne poi un possedimento dei Longobardi e dei Franchi.

La città si proclamò poi Libero Comune e rimase tale fino al XIII secolo, quando fu conquistata da una nobile famiglia, già signora di Montefeltro.

Bonconte di Montefeltro, esponente della nobile famiglia, ottenne il controllo sulla città nel 1213, come conseguenza di questo Urbino lottò nuovamente per la sua indipendenza, questa volta alleandosi con Rimini, già Comune Indipendente.

Nel 1508 la città divenne di nuovo indipendente, di fazione Ghibellina, lottarono nelle lotte tra Guelfi e Ghibellini.

Nel 1631 Papa Urbano VIII fece annettere la città allo Stato della Chiesa, il ducato di Urbino rimase parte dei territori pontifici fino al 1860, anno della sua annessione al Regno d’Italia.