Grotte del Duomo

Grotte del Duomo è un oratorio di Urbino, noto anche come Oratorio del Santissimo Crocifisso della Grotta o Oratorio della Grotta.

L’oratorio si colloca sotto la Cattedrale della città marchigiana.

Costruito tra il XVI ed il XIX secolo, l’oratorio si compone di quattro cappelle.

In origine, gli spazi collocati al di sotto del Duomo erano impiegati come magazzini delle stalle, solo nei primi anni del 1500 il Duca Guidobaldo da Montefeltro decise di donare due stanze alla Confraternita di Padre Girolamo Recalchi, nacque in questo modo la Confraternita dell’Humiltà, venne poi rinvenuto, durante i lavori, un Crocifisso ritenuto miracoloso e la Confraternita venne intitolata al crocifisso.

Le quattro cappelle dell’Oratorio Grotte del Duomo :

– Cappella della Natività : è la prima cappella che si incontra, custodisce una tela raffigurante la Natività di Cristo, del 1682, mentre il soffitto è affrescato con una scena raffigurante la Gloria degli Angeli, del 1700.

– Cappella del Crocifisso : tale cappella è stata completamente ristrutturata nei primi decenni del 1800, il terremoto del 1789 infatti, ne danneggiò fortemente la struttura. La cappella custodisce il celebre crocifisso miracoloso, risalente al 1400, sono presenti cinque lampadari in vetro di Murano e la tomba di Federico Ubaldo della Rovere, ultimo duca di Urbino.

– Cappella della Risurrezione : vi si trova una scultura raffigurante la Pietà, attribuita a Giovanni Bandini e voluta dal Duca Francesco Maria II, nel 1500, si possono anche ammirare una tela con l’Annunziazione della Vergine ed un affresco del Trionfo della Croce.

– Cappella del Sepolcro : sorta nel 1600 questa quarta cappella ospita un gruppo di statue del 1400, rappresentanti il Cristo Morto. La costruzione della cappella avvenne su progetto dell’architetto di Urbino Matteo Oddi.